Tristan Moggi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Comune: Capriasca
Consigliere Comunale

Per agire anche CON e non solo PER i giovani.

Mi candido al consiglio comunale di Capriasca per più motivi. Inanzitutto la Capriasca e uno dei comuni con uno dei tassi più elevati di famiglie, e di conseguenza di giovani. In questi ultimi anni per noi giovani si è fatto molto in Capriasca, basti pensare al superbo campo sintetico, alla piscina o allo skate park. Purtroppo tutte queste scelte sono state prese da persone adulte ormai lontane dalla gioventù. A mio parere i giovani dovrebbero essere presi in considerazione quando si attuano questi progetti in quanto il nostro punto di vista si avvicina al meglio a chi queste infrastrutture le utilizza giornalmente. Inoltre in tutta la Capriasca vi è un problema per la vita notturna dei giovani, giovani sia adolescenziali che giovani adulti, al di fuori dai quattro baretti a Tesserete e il midnight sport il nostro comune non ci offre nient’altro. Le poste in questo caso non aiutano perchè per chi si volesse recare a Lugano è costretto ad adeguarsi e quindi rietrare presto. Probabilmente con dei giovani in più nel nostro prosperoso e crescente comune si potrebbe arrivare ad ottenere degli spazi notturni. Oltrettutto ci sarebbe il vantaggio che se, ad esempio, si creasse un centro giovanile più persone potrebbero uscire alla sera senza dover ogni volta fare un’ora di viaggio col bus (andata e ritormo).

Con ciò non voglio dire che la politica deve essere solo dei giovani MA deve essere rappresentata da tutte le tre generazioni, i più vecchi sono sempre i più saggi e quelli con più esperienza, quelli della seconda generazione sono enegici e vitali ancora nel mondo del lavoro e quindi molto concreti mentre noi giovani abbiamo tanta voglia di vivere e portiamo visioni nuove su come gestire un comune. Visioni che ricevendo un buon supporto dagli altri consiglieri comunali non fanno che migliorare il nostro comune.

Concludo citando Papa Francesco e Margaret Mead. Il primo ci dice “Cari giovani, non sotterare i talenti, i doni che Dio vi ha dato! Non abbiate paura di sognare cose grandi” motivo per cui da qualche parte bisogna iniziare senza aver paura, metre Margaret dice “Non dubitare mai che un piccolo gruppo di cittadini coscienziosi ed impegnati possa cambiare il mondo. In verità è l’unica cosa che è sempre accaduta.” Ed è proprio questa seconda frase che mi spinge a candidarmi e a pensare che anche noi giovani meritiamo di essere rappresentati nella politica.