Muro alla frontiera: pura follia, autentica utopia!

Oggi la Gioventù Socialista ha voluto lanciare un messaggio chiaro e forte: la migrazione è un problema globale, tutti possono e devono fare di più, aiutare è un dovere!

Una decina di militanti hanno – attraverso un’azione al mercato di Bellinzona – sensibilizzato sul caldissimo tema dei flussi migratori. Dividendo Piazza Collegiata con un muro fittizio e bloccando il flusso di persone, la GISO ha voluto urlare a gran voce che le proposte della destra di chiudere le frontiere sono pura follia! La soluzione del problema non è questa!

Respingendo i migranti, come si può pensare di risolvere l’emergenza umanitaria? Queste proposte populiste e irrealistiche non sono altro deplorevoli proclami elettorali semplicistici e demagocici!

Tutti siamo esseri umani e tutti dovremmo avere gli stessi diritti! Non dobbiamo dimenticarci che il luogo di nascita non è un merito, ma è soltanto dettato dal caso! Chi ha, allora, il diritto, di decidere chi è più legittimato rispetto ad altri a vivere in una realtà benestante come quella Svizzera? Nessuno, tutti dovremmo avere le stesse possibilità, il luogo di provenienza e il colore della pelle non devono essere un discriminante!

Al contrario di quel che dicono gli sconsiderati esponenti della destra xenofoba la barca non è piena! In passato abbiamo accolto molte più persone! L’accoglienza è un valore imprescindibile, perciò possiamo e dobbiamo fare di più!

Ricordiamoci che l’occidente è responsabile della gran parte delle tragedie umanitarie dell’ultimo secolo! Credersi superiori ad altre culture e, in nome di una fasulla democrazia, intervenire militarmente in vari stati non è tollerabile! Siamo la causa principale delle emergenze che ora si manifestano! Aiutare e accogliere i bisognosi è il minimo che possiamo fare!

Basta cadere negli inganni della destra che vuole soltanto fomentare l’odio e la paura nella popolazione! Chiudere le frontiere non è la soluzione!

Lascia un commento